Regolamento-Finalità

REGOLAMENTO DELL’ASSOCIAZIONE

PROEMIO

Mosso dallo Spirito Santo e rispondendo alle urgenze e ai segni dei tempi, Don Bosco diede vita a varie forzeapostoliche e ad un vasto movimento di persone, che in diversi modi operano a favore dei giovani e dei ceti popolari. L’Associazione di Maria Ausiliatrice fu fondata come strumento privilegiato per promuovere la venerazione al Ss. Sacramento e a Maria Aiuto dei Cristiani. Venne canonicamente eretta nel Santurario di Maria Ausiliatrice di Torino, il 18 aprile 1869, e fu “da lui considerata quasi parte integrante della Società Salesiana”.

Con breve del 5 aprile 1870, Pio IX la eresse in Arciconfraternita, con diritto di aggregare a sè le Associazioni sorte in ogni parte del mondo, con lo stesso nome e le stesse finalità. Finalmente il 24 luglio 1989, “il Rettor Maggiore con il suo Consiglio riconobbe ufficialmente l’appartenenza dell’Associazione di Maria Ausiliatrice alla Famiglia Salesiana”.

LA NUOVA ASSOCIAZIONE DI MARIA AUSILIATRICE

ATTO DI FONDAZIONE

Don Bosco dopo aver innalzato a Maria, secondo le indicazioni da Lei ricevute in sogno, il Santuario votivo all’Ausiliatrice (Torino-Valdocco 1868) volle erigere, un anno dopo, nella Basilica l’Arciconfraternita di Maria Ausiliatrice (18 aprile 1869), per irradiare nel mondo, la devozione alla Vergine invocata sotto questo titolo. Il Santuario di Maria Ausiliatrice di Torino-Valdocco, punto di diffusione della missione nel mondo, “è divenuto per Don Bosco centro di coesione delle sue opere, fonte di grazie e suo santuario per il mondo”.

L’affidamento di Don Bosco a Maria Ausiliatrice ha trovato nell’Associazione una delle espressioni semplici e pratiche per la difesa della fede nel ceto popolare. “Noi cristiani dobbiamo unirci in questi tempi difficili. L’essere fra molti che fanno il bene ci anima senza avvedercene”. L’esperienza “ci fa vedere in modo luminosissimo che Maria ha continuato dal cielo, e con il più grande successo, la missione di Madre della Chiesa e Ausiliatrice dei Cristiani che aveva incominciato sulla terra”.
Questa presenza materna e operante di Maria è il fondamento dell’Associazione e l’ispirazione dell’impegno dei membri a servizio del Regno di Dio.

NATURA E FINE DELL’ASSOCIAZIONE

L’Associazione di Maria Ausiliatrice è un luogo di incontroper i fedeli che aderiscono alle sue tipiche attività. Offre un itinerario di santificazione e di apostolato, secondo il carisma di Don Bosco. Valorizza, in maniera speciale, il culto a Gesù Sacramentato e la devozione a Maria Ausiliatrice, in tutte le forme, pubbliche e private, approvate dalla Chiesa.

E’ nella Chiesa un’ Associazione pubblica di fedeli, che aderiscono alla sua ispirazione e alle sue tipiche iniziative. Opera, perciò, in fedeltà ai Pastori della Chiesa e in collaborazione con gli altri gruppi ecclesiali, specialmente della Famiglia salesiana. Gode di personalità giuridica, a norma del diritto della Chiesa. Secondo la legislazione vigente nei singoli Stati, può conseguire un riconoscimento giuridico civile, ma non aderisce a partiti politici, né a gruppi che perseguono scopi di lucro. Il nome del Gruppo è

ASSOCIAZIONE DI MARIA AUSILIATRICE = ADMA con sede sociale in:
Via Maria Ausiliatrice 32 / 10152 Torino-Valdocco / ITALIA
presso il Santuario Basilica di MARIA AUSILIATRICE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *