Don Bosco a Valdocco

       

12 aprile 1846 Pasqua. Dopo più di quattro anni di peregrinazioni pone la sede  dell’Oratorio nella Cappella Pinardi (ex tettoia).
1846 – 1852 – Affitta e poi acquista la Casa Pinardi, organizza le
scuole serali e  domenicali, l’ospizio per i giovani più poveri.
3 novembre 1846: Don Bosco torna dai Becchi dopo un periodo di convalescenza, portando con sè a Torino-Valdocco anche sua madre, Mamma Margherita, che sarà sua collaboratrice per dieci anni e sarà una mamma per i suoi ragazzi, alcuni dei quali erano anche orfani.
20 giug. 1852  Inaugura la Chiesa di S. Francesco di Sales.
1853 – 1863 – Costruisce nuovi edifici per studenti e artigiani, con laboratori per  falegnami, tipografi, calzolai, ecc. Scrive libri e li diffonde tra il popolo.
29 ott. 1854 – Entra all’Oratorio Domenico Savio, il ragazzo santo.
25 novembre 1856: muore Mamma Margherita, grande collaboratrice pe dieci anni del figlio Don Bosco
18 dic. 1859  Nasce ufficialmente la Congregazione Salesiana (chiamati oggi SDB / Salesiani di Don Bosco).
Marzo 1864 – Inizia la costruzione della grande chiesa dedicata a Maria Ausiliatrice.
9 giug. 1868 – Solenne consacrazione della Chiesa dedicagta a Santa Maria Ausiliatrice (oggi Santuario-Basilica di Maria Ausiliatrice)
2 aprile 1870 – Pio IX erige in Arciconfraternita lAssociazione Devoti Maria Ausiliatrice /ADMA
5 Agosto 1872  Con Santa Maria Domenica Mazzarello fonda l’istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice / FMA (in molte parti del mondo talvolta chiamate o conosciute come le Suore di Don Bosco o anche come le Suore Salesiane)
11 Nov. 1875 Partono per le Missioni dell’America Latina i primi dieci Salesiani.
Anno 1876  –   Fonda la Pia Unione dei Salesiani Cooperatori.
31 gen. 1888 – Don Bosco muore.  La Famiglia Salesiana continua la  sua missione in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *